Cerchio e pallina con l’uncinetto!


Per realizzare una pallina bisogna prima fare un cerchio.
Ci sono varie maniere per fare un cerchio, una la trovate spiegata con le mie immagini e l’altra la potete osservare nel video.

Per prima cosa si avviano 4 catenelle, si infila l’uncinetto nella prima catenella e con una maglia bassissima si chiude a formare un cerchietto.


Si avviano 2 catenelle per il primo giro. Si infila l’uncinetto dentro l’anello che si è formato e si avviano 8-10 maglie basse dopo di chè si chiude il primo giro con una maglia bassissima


Nel secondo giro si inizia ad aumentare le maglie. Lo schema che più mi piace è questo:
dopo aver avviato le solite 2 maglie lavoro una maglia bassa nella maglia successiva, nella maglia dopo invece lavoro 2 maglie basse (aumento) e ripeto fino alla fine. Se nel primo giro avevo 10 maglie, alla fine del secondo giro ci saranno circa 15 maglie. Altri schemi prevedono di raddoppiare il numero di maglie. Spesso lo schema da scegliere dipende dal filato che si lavora e dall’uncinetto.

Per fare dei cerchi più grandi si aumentano i giri. Più che ci si allontana dal centro meno aumenti si devono fare. Spesso i vari schemi che si trovano in giro non sono adeguati ai filati che si hanno. Mia madre mi ha insegnato un bel metodo che si base nell’osservare il lavoro che sta crescendo. Per avere un cerchio perfetto ci devono esser le maglie giuste, se ce ne sono di più la parte esterna che si forma piano piano diviene sempre più ondulata. Questo lo si può vedere bene se si appoggia il cerchio su una superficie piana. Se si formano una o più ondine vuol dire che da qualche parte ci sono dei punti in più. Se l’eccesso non è molto si può continuare a lavorare tenendo conto che non verrà un lavoro perfetto e che si devono ridurre gli aumenti fino a ritornare a un numero di maglie giusto.
Se le maglie sono meno rispetto a quelle che servono per il cerchio il lavoro si incurva.
Un espediente che mi torna molto utile è quello di osservare via via l’asse che le maglie hanno con il centro del cerchio. Se la maglia è ben allineata con il centro vuol dire che il lavoro procede bene, se è troppo sulla destra del lavoro vuol dire che devo fare qualche aumento e se è troppo sulla sinistra vuol dire che ho aggiunto qualche maglia di troppo.

Per fare la pallina si parte quindi da un cerchio. Il diametro finale della pallina dipende dal diametro del cerchio, più piccolo è il cerchio più piccola sarà la pallina.
Il mio cerchio è quello di sopra, 2 giri e 15 maglie finali.
Ho cambiato colore del filo per mostrare la zona centrale della pallina. Il 3 giro lo lavoro non cambiando il numero delle maglie. Subito dal primo giro il lavoro si incurva a formare una cupolina. Lavoro altri 2 giri.


A questo punto il lavoro appare come una semi sfera. Il numero di giri per la zona centrale dipende dal diametro del cerchio. Più giri per un diametro maggiore, per calcolare i giri ci vuole un po’ di pratica e prenderci l’occhio.

Per chiudere la pallina ho ricambiato il colore del filo, per chiuderla si devono ridurre le maglie.
Per diminuire le maglie avvio una maglia bassa nella maglia successiva senza finire di lavorarla, lavoro un’altra maglia bassa sulla maglia successiva e solo allora chiudo insieme entrambe le maglie. Qua c’è un video per ridurre con maglie alte.
Lavoro 1 maglia normalmente e 2 insieme, così fino alla fine del giro e per gli altri che serviranno a chiudere la pallina.

Si deve stare attenti al buco che si va restringendo per poter imbottire la palla. L’imbottitura può esser ovatta, stoffa o pannolenci. Quest’ultimo lo prediligo per le piccole palline in quanto le maglie non sono mai così strette da impedire di vedere il ripieno della pallina, uso di solito pezzetti di pannolenci del solito colore della pallina.

Per creare un ovale è sufficiente aumentare il numero dei giri della zona centrale (quella rappresentata dal colore giallo). Più giri ci si mettono più la forma sarà cilindrica (simile a un bacherozzo).

Per i cerchi vi propongo i video di Drops Design, qua c’è quello per il cerchio partendo dalla catenella e qua invece quello che parte da un anello di filo che serve per ottenere un cerchio più stretto.

Per vedere le altre forme che ho spiegato fino a ora clicca qua.+

Ricapitolando:
Pallina 1
1 giro: 10 maglie basse dentro un anello di 4 catenelle o di solo filo
2 giro: 2 catenelle *1 maglia bassa nella successiva, 2 maglie basse nella maglia successiva* ripetere fino in fondo (maglie 15 circa)
3, 4 e 5 giro: lavorare mantenendo il numero delle maglie
6 giro: 2 catenelle *lavorare 1 maglia bassa, 1 maglia bassa prendendo 2 maglie* fino in fondo. (10 maglie finali circa)
7 giro: 2 catenelle *lavorare 1 maglia bassa, 1 maglia bassa prendendo 2 maglie* fino in fondo. (5 maglie finali circa). Prima di chiudere il giro imbottire la pallina
8 giro: lavorare per chiudere il buco

Pallina 2 (più piccola)
1 giro: 10 maglie basse
2 e 3 giro: lavorare mantenendo il numero delle maglie
4 giro: 2 catenelle *lavorare 1 maglia bassa, 1 maglia bassa prendendo 2 maglie* fino in fondo. (5 maglie finali circa). Prima di chiudere il giro imbottire
5 giro: lavorare per chiudere il buco

12 thoughts on “Cerchio e pallina con l’uncinetto!”

  1. Ma Violetta bella tu zitta zittina mi fai questa meraviglia di blog!!??? Me lo sono spulciato tutto e me gusto muchissimo, davvero complimenti, ora metto subito il mio faccione, o meglio quello della mia fatina testimonial, tra i tuoi sostenitori! Evviva il knitknit ed il crochet, forever!
    Buon fine settimana, Cathy

  2. Fantastico il tuo blog, lo metto subito tra i miei preferiti! io sono un’appassionata di patchwork, ma da poco mi sono affacciata nel mondo del crochet e del knit, e il tuo blog cade proprio a fagiuolo come si dice! Ricchissimo di idee e link e spunti, insomma fantastico!
    grazie! Sasa

  3. ma che bel blog!!! arrivo qui grazie a elena fiore! meno male che ho seguito il link… creazioni stupende, informazioni chiare e un sacco di spunti…

    baciotti anche alla micia nina (ma perchè i gatti si scelgono sempre i posti migliori??) e io a casa ne ho due di gattoni!!!

    ciao eli

  4. Io lavoro all’uncinetto da quando ero piccola, però è sempre interessante leggere spiegazioni così chiare…procedendo ad “intuito” c’è sempre da imparare qualche procedimento che è sfuggito 🙂

  5. Finalmente ho trovato quello che cercavo!!!!Grazie,grazie,grazie!!Mi riferisco nello specifico alle istruzioni per le palline….ma anche tutto il resto è fantastico,chiaro e limpido,come piace a me,che sono un po’ dura!! Mara.

Rispondi