Mensolette ad angolo



Oggi cerco di spiegarvi come ho montato le mensoline ad angolo!

Per prima cosa disponevo di una asse in legno trovata accanto al cassonetto (eran due, la prossima la userò presto) tipo quelle da cantiere. Ho preso le misure e l’ho tagliata e poi con la levigatrice l’ho un po’ lisciata che aveva tutte le spine a disposizione (penso la tavola fosse di pino).
Per mettere le due mensoline ad angolo mi sono servita di un supporto in legno (quello che si vede qu sotto) che regge alla fine due mensoline. Per prepararlo ho dovuto fare un passaggio in più
visto che mi mancavano le viti lunghe e il tassello di legno che ho usato è di 4 cm.
ho preso il trapano e ho fatto un buco iniziale di 5 mm di diametro (quello delle viti) poi ho preso una punta grossa corrispondente al diametro della testa della vite e ho fatto un buco nel legno oltrepassando la metà del legno, profondo circa 3-3,4 cm in maniera da poter infilare la vite e che restasse ancora uno strato di legno che facesse resistenza alla vite.


Una volta che ho fatto 2 buchi alla mensola sono andata a prendere le misure per fare i primi due buchi.
Conoscendo l’altezza finale della mensola ho sistemato il listello di legno sulla parete assieme a una livella e ho fissato sul muro (usando la punta delle viti) i punti da bucare.
Una volta fatti i due buchi ho avvitato le viti con il magnifico avvitatore!! le viti vanno strinte entrambe un po’ alla volta .

Una volta fissato il tassello-supporto al muro prendo le tavole e con la livella segno gli altri 2 punti dove fare i buchi per mettere le squadrette.

Le squadrette che uso son semplicissime, non si usano di solito per montar mensole perchè troppo piccole ma in questo caso vista la grandezza della mensola sono perfette e il loro costo è bassissimo!!

Per fissare le tavole alle squadrette uso le vitine per legno lunghe 2 cm, però prima difissarle alle squadrette metto una stecchina all’altezza dell’angolo per fissare bene le due mensole tra loro.
Dal momento che una delle mie mensole è piena di bulloni ( poi spiegherò perchè, in un altro post) prima fisso la stecca su quella e poi l’appoggio all’angolo e fisso la tavola che invece è libera da ostacoli.


Per fare i buchi al muro e non sporcare tremendamente la parete e il pavimento di polvere arancione (mattone!) uso un cencino umido. Con la mano destra faccio il buco e con la sinistra tengo il cencino ben adeso alla parete e via via ruoto leggermente la mano per raccogliere meglio la polvere. Se ci prendete la mano quasi quasi non c’è nemmeno da spazzare per terra!!

Rispondi