Uno scaldacollo contro la neve primaverile!


Avevo già mostrato una foto del mio scaldacollo realizzato con il tricotin e l’uncinetto qua e e visto che questo freddo continua a ghiacciare tutto ho deciso di spiegare come l’ho fatto!

Ho realizzato vari cordoncini con il tricotin in varie tonalità del viola e del rosa lunghi circa 35-38 cm, alcuni li ho fatti lunghi il triplo o il doppio e poi li ho piegati.
Per nascondere e fermare le punte dei cordoncini ho realizzato dei cerchietti all’uncinetto e li ho un po decorati per farli sembrare dei fiorelloni


Per prima cosa ho realizzato i vari pezzi che poi ho cucito insieme, la base è fatta da un cerchio all’uncinetto con diametro di circa 6-7 cm con delle ondine fatte con punto catenella (guarda qua per il cerchio).

Poi come questo cerchio ne ho fatto un altro ma più piccolo con diametro di circa 3-4 cm e rifinito sempre con le ondine e con un giro di maglie alte con una lana rosa tutta pelosa.
L’ultimo pezzo è un piccolo fiorellino: ho fatto un anellino con 4 catenelle e chiuso con una maglia bassa, poi al primo giro 2 catenelle, 9 maglie basse e ho chiuso con maglia bassissima, 2 giro 1 catenella, * (1 maglia alta doppia, 2 maglie alte triple, 1 maglia alta doppia) nella maglia seguente, 1 maglia bassissima nella maglia successiva* ripetere altre 4 volte. Si ottiene un fiorellino di 5 petali.
Al cerchio più grande vanno cuciti le punte dei cordoni più un’asoletta che servirà per la chiusura dello scaldacollo, nell’immagine non ce l’ho messa per dimenticanza. I vari elementi vanno poi cuciti insieme per formare il mega fiore. Ho cucito con un puntino semplice anche le ondine del cerchio con il pelo.


L’altro fiore ovviamente doveva esser diverso e composto da varie parti
-pallina pelosa (fatta su un cerchio di 2 giri, guardate qua per come farla)
-semi-pallina rosa aperta (fatta su un cerchio di 2 giri, poi 3 giri mantendo il numero delle maglie e al 3 giro chiudere il lavoro lasciando la pallina aperta)
-fiorellino a 5 petali
cerchietto con 4 catenelle e chidere con maglia bassissima
1 giro: 10 maglie basse
2 giro:iniziare con 3 catenelle e poi una maglia bassissima alla 3 maglia saltando quindi una maglia, così fino alla fine, si ottengono 5 piccole ondine
3 giro: * dentro l’ondina 1 maglia bassa, 1 maglia alta, 1 maglia alta doppia, 1 maglia alta, 1 maglia bassa* e passare direttamente alla seconda ondina e ripetere.
4 giro: * 1 maglia bassa sulla prima maglia dell’ondina, 1 maglia bassa nella maglia alta del giro precedente, (1 maglia alta, 2 maglie alte doppie, 1 maglia alta) nella maglia doppia del giro precedente, 1 maglia bassa nella maglia seguente, 1 maglia bassa nella maglia seguente* ripetere per tutte le ondine-petali e chiudere il lavoro
-2 cerchi di uguale diametro, ad uno ci ho fatto un giro in più con una lana pelosa.
Curire i vari pezzi, la pallina pelosa va dentro la mezza palla e dentro il fiore, questo è il bottone dello scaldacollo.
Su uno dei cerchi grandi vanno fissati le punte dei cordoni e poi sopra va cucito l’altro cerchio grande, cucire il fiore nel centro di quest’ultimo.

5 thoughts on “Uno scaldacollo contro la neve primaverile!”

  1. Ciao. E’ un po’che seguo il tuo blog, mi piace molto e lo trovo pieno di spunti, belli, precisi e ben spiegati. Mi hai fatto venire la voglia di tricotinare. Ho comprato l’infernale macchinetta e sto andando di manovella, sono già assuefatta 🙂
    Vorrei solo chiederti una cosa, i cordoncini pelosi sei riuscita a farli con la macchinetta?
    Finito il mio scaldacollo che ti sto copiando spudoratamente te ne manderò una foto per confrontarmi con te sulle tecniche e sulla manifattura. Grazie per tutto quello che pubblichi 🙂

    dada

  2. ciao, approdo ora al tuo blog e sono subito ai meritati complimenti: per la fantasia, l’ingegno e la disponibilità a condividere tutorial molto chiari e dettagliati.
    Grazie

Rispondi